Francesca Rubulotta regina dell’Etna… e delle pari opportunità

Ci è riuscita, e con un tempo record: 11h55’ sui pedali e 14h23’ in totale. Francesca Rubulotta, medico in terapia intensiva ed ex pallanuotista ha ottenuto il brevetto di Regina dell’Etna, scalando in bicicletta i sei versanti del vulcano: 190 km in tutto e 7000 m di dislivello da percorrere entro 24 ore. Francesca ha iniziato alle 3 di mattina e ha ultimato la sua fatica alle 17.23.
Ma il risultato sportivo è solo il primo. Quello più importante è la raccolta fondi per una fondazione catanese che accompagnerà il lavoro di iWIN, piattaforma internazionale di comunicazione tra tutti gli enti che operano per garantire pari opportunità nel campo della medicina e delle cure del malato critico. Un obiettivo che è sposato dal Cus Catania, di cui Francesca ha vestito la maglia nel corso della sua impresa sportiva.
“E’ stata un’emozione unica – racconta Francesca – perché sono riuscita a fare questo grande risultato sportivo nella mia terra e qui voglio supportare le donne impegnate nella cura dei malati critici, in particolare durante questa pandemia covid-19. Il brevetto vale per me, ma vale soprattutto per iWIN e per la fondazione che voglio creare a Catania. Quello che sento è un legame tra la montagna, la signora, l’Etna e il mio progetto… nessuno meglio di lei lo può rappresentarlo e per questo ho voluto creare questo legame tra me e lei, come se diventare la regina dell’Etna mi avvicinasse all’obiettivo e come se la sua bellezza rappresentasse tutti i pregi di una donna! Fa paura, sembra una sfida, ma in realtà come tutte le donne anche “a muntagna” è bellissima. Come in tutte le imprese, non avrei mai potuto riuscirci da sola. E per questo mi hanno accompagnato i miei amici e la mia famiglia”. iWIN, sarà presentata, insieme alla fondazione, a Catania il 24-26 giugno 2021.