Weekend a due velocità per i ragazzi del basket e del rugby

Nel weekend appena trascorso le squadre del CUS Catania Basket e del Rugby sono tornate in campo nei rispettivi campionati di competenza tra le mura amiche degli impianti de “La Cittadella”. Diversi i risultati maturati al culmine di due incontri accomunati da un consistente tasso di difficoltà.

Prosegue a gonfie vele l’inizio stagione dei ragazzi del basket allenati da Guadalupi, reduci dalla vittoria per 61-48 contro Peppino Cocuzza. La terza vittoria in quattro incontri è il miglior biglietto da visita di una formazione che si è consacrata di diritto tra gli “underdog” della C Silver 2018/2019. L’incontro di sabato coi messinesi, peraltro, ha palesato ancora una volta il valore di un collettivo che riesce a far fronte alle assenze con un’ottima volitività figlia di un mix tra veterani e giovani. Cusini col pieno controllo del match nell’arco dei quattro parziali grazie all’ottimo avvio della promessa Elia che ha dato il “la” al successo di giornata con un primo quarto caratterizzato da 9 segnature.  Il trascorrere della partita ha sancito ulteriormente il dominio degli universitari, in grado di portarsi sul +10 nella seconda frazione e di accrescere ulteriormente il margine fino al fischio finale. Nuovamente in evidenza il play Murphy, top scorer con 14 punti, oltre al già citato Elia  e a capitan Cuccia,  autore di 12 punti. Da segnalare il ritorno in campo dopo l’infortunio di Daniel Arena, valore aggiunto per i cusini in questo primo segmento di stagione.

CUS CATANIA – PEPPINO COCUZZA 61-48

CUS CATANIA: LO FARO 5, MURPHY 14, ARENA 8, CUIUS L 1, CUCCIA 12, CORSELLI, ELIA R. 13, JOHNSON 5, CUIUS F. 5, MONASTRA, ELIA M. 3, ZERBO. ALL. GUADALUPI

PEPPINO COCUZZA: VOZZA 7, SPADARO N4, PORCINO 6, CASSISI 4, COSTA 3, MAIDA 7, PESIC 18, DI PAOLOA, COCUZZA 3, MARCHETTA. ALL. LI VECCHI.

ARBITRI: MASSARI DI CHIARAMONTE E LOREFICE DI RAGUSA

PARZIALI: 25-19, 39-29, 54-42

 

Match sfortunato per il CUS Catania Rugby contro la corazzata Afragola Napoli, che ha visto i cusini sfiorare all’ultimo istante di gara la trasformazione del piazzato che avrebbe ribaltato il definitivo 12-13. Gara dai due volti quella del 15 allenato dal duo Leonardi-Ravalle col prezioso contributo di Orazio Arancio. Il primo tempo, infatti, ha visto prevalere la verve degli ospiti in grado di chiudere sullo 0-10 a fronte di un piazzato di Gargano e ad una mete di Tizzano trasformata dallo stesso Gargano. Di diverso tenore il secondo tempo, in cui la manovra etnea ha colpito al 60esimo con la mete di Stacquadanio (trasformata da Leonardi) al termine di una azione insistita, prima dell’ulteriore piazzato di Gargano e della meta siglata allo scadere da Falcone che avrebbe potuto innescare la vittoria al fotofinish se solo la trasformazione di Leonardi non fosse stata indirizzata da una folata di vento al di fuori dei pali.

CUS CATANIA – AFRAGOLA NAPOLI 12-13

CUS CATANIA: MAMMANA, MANOLA (CAMBRIA), D’ARRIGO, RUSSO GIU., FALCONE, IRATO, FINOCCHIARO, RIZZO, ANILE, IACONO, CASTELLO, ARENA, MURABITO, STRACQUADANIO, LEONDARDI V.

A DISP: TOSCANO, LIOTTA, SANTORO, NOCERA, MANGIONE, SANTANGELO

NAPOLI: AIELLO, CAMPOCCIO, PASCUCCI, IAZZETTA, AIELLO, G. TIZZANO, QUARTO, TESTA, SALIC, GARGANO, IACUANIELLO, PETRUCCI, PARASCANDOLO, GISONNO, DRAGOTTO.

A DISP: CASACCIO, COPPOLA, MARIGLIANO, TAGLE, RICCIO, RUSSO R., CIMAROLI

ARBITRO: DOSTI (RM)

MARCATORI:

PRIMO TEMPO CP GARGANO 9 PT, M. TIZZANO TR GARGANO 25 PT

SECONDO TEMPO M STRACQUADANIO TR LEONARDI V.60 ST , CP GARGANO 76 ST, M FALCONE 80 ST