CUS Catania Rugby: a Napoli per rilanciare le ambizioni

Rilanciarsi con grinta per scacciare i fantasmi della sconfitta nel derby contro Messina. Con questi presupposti il CUS Catania Rugby si prepara a scendere in campo nella trasferta domenicale contro Partenope Rugby, valevole per l’undicesimo turno del Campionato di Serie B. Il quindici cusino è reduce dal passo falso interno, di misura, contro i peloritani (22-23), giunto a referto all’ultimo secondo malgrado il maggior numero di mete realizzate nell’arco dell’incontro. E’ chiaro, in quest’ottica, che la sfida contro la terzultima della classe sarà l’occasione per rinnovare le ambizioni di un gruppo che, seppur anagraficamente giovane, ha già ampiamente dimostrato di poter competere nei palcoscenici che contano. “Veniamo da una settimana molto complessa, la sconfitta con il Messina ha inevitabilmente lasciato dei segni nei ragazzi. – dichiara Orazio Arancio, alla guida del team con Carlo Leonardi e Massimiliano Ravalle – Alcune certezze faticosamente raggiunte in questi mesi si sono trasformate in dubbi. Ciò che prima aveva un colore ora è tutto nero. Ma questo fa parte dello sport e bisogna imparare a gestire anche questi momenti”. E ancora: “Domenica abbiamo avuto una bella dimostrazione di cosa può fare un gruppo determinato a vincere. Ripartiamo da questo”. Ripartire, dunque, facendo leva sull’orgoglio e sulla componente emotiva che tanto incide sulle prestazioni di un gruppo alla stregua del bagaglio tecnico. E proprio l’approccio alla gara potrà e dovrà essere la chiave di lettura di un match che vedrà i cusini di scena al comunale “Albricci” col peso di ben 8 assenze, ma al contempo con tanta voglia di portare a casa l’intera posta in palio.