CNU 2019: CUS Catania conclude con 3 argenti e 4 bronzi

La medaglia di bronzo ottenuta nel karate da Martina Compagnone, studentessa dell’Accademia di Bella Arti, ha sugellato la spedizione del CUS Catania ai Campionati Nazionali Universitari 2019 che hanno avuto luogo a L’Aquila. Il bilancio finale per la rappresentativa cusina etnea è di 3 argenti e 4 bronzi. Mancano all’attivo le gare di tennis tavolo, che costituiranno un torneo a se stante da disputare a Caserta il 22 e il 23 Giugno. Il medagliere del CUS Catania ha visto svettare l’atleta del taekwondo Carlo Nicolussi (Scienze Politiche), sorprendentemente argento nelle “forme” e bronzo nei combattimenti “cirture verdi-blu -68 kg” all’esordio assoluto in una competizione ufficiale. Argento anche per Maddalena Spampinato (Scienze Agrarie), brava ad andare a medaglia nelle boxe dopo aver conquistato tre allori nel tennis tavolo ai CNU 2017. Altro secondo posto di valore è quello ottenuto dal volley maschile guidata da Daniele Rapisarda e Sebastiano Patti, che ha bissato il piazzamento della passata edizione dopo una combattutissima finale contro CUS Torino, risolta da questi ultimi al tie break. Nuovamente a medaglia anche la compagine del futsal di Mister Carmelo Sgroi e del dirigente Alberto Incatasciato, sul gradino più basso del podio per la terza edizione di fila della massima competizione universitaria. Della stessa lega la medaglia di Simone Prezzavento, studente di “Medicina e Chirurgia”, nella “top 3” del taekwondo “cat. Cinture nere -68 kg”.

Bonanno, Prezzavento,Nicolussi
Maddalena Spampinato

CUS Catania Volley CNU 2019

 

CUS Catania Calcio a 5 CNU 2019

Martina Compagnone