Assegnato il 3° Premio Mirabella durante la Giornata della Legalità

Il progetto “Sport e Legalità” torna nuovamente ad animare l’aula magna del dipartimento di scienze agrarie in occasione della “Giornata della Legalità – 3° Premio Gaetano Mirabella”. L’evento, che tradizionalmente conclude la parte didattica della manifestazione, ha visto la partecipazione delle venti scuole aderenti al progetti unitamente alle Forze Armate ed alle Forze Dell’Ordine che supportano da un decennio a questa parte l’iniziativa. Particolarmente soddisfatto il Commissario Straordinario del CUS Catania Luigi Mazzone che, in apertura, ha ringraziato le varie componenti che rendono possibile un progetto “che è fiore all’occhiello” del centro universitario sportivo dell’Ateneo catanese, ribadendo la fondamentale funzione sociale dello sport per arginare le storture dell’odierna società. La mattinata è poi proseguita con le premiazioni degli elaborati grafici

Luigi Mazzone

prodotti dagli studenti e dalle studentesse in relazione agli incontri didattico/formativi quali il convegno “Il razzismo, i giovani e lo sport” e la commemorazione dell’atleta Luz Long presso il Mausoleo Militare Germanico di Motta Sant’Anastasia, rappresentato per l’occasione dall’Amministratore Vito Marullo, insignito dal Prof. Ignazio Russo e dal Presidente del Panathlon Club Catania Antonio Mauri di un riconoscimento in segno di gratitudine. 6 i riconoscimenti relativi al Premio “Gaetano Mirabella”, consegnati dalla figlia Mariella, dal Prof. Ignazio Russo e dal Presidente Provinciale Libertas Sebastiano Marletta. Ad essere premiati Amoruso Noelia, Aiello Gretha, Reito Claudia e Di Giugno Ludovica (I.C. Deledda); Toscano Agata, Desi Alessia e Argentieri Noelia (I.C. Dusmet/Doria); l’istituto “Fontanarossa”; Giuseppe Lombardo (I.C. da Vinci); Leanza Perla, Di Grazia Abigail, Testaì Antonella (I.C. Rodari Nosengo). Contestualmente sono stati consegnati i trofei alle compagini vincitrice delle staffette delle gare di atletica leggera. Il “Premio CUSI Sicilia” è stato consegnato all’IC Purrello per la vittoria nella staffetta mista 2×100. Lo stesso istituto si è aggiudicato anche il “Premio Pistritto”, consegnato dal Prof. Vito Riolo per la vittoria nella staffetta 2×800. La “Fontanarossa”, invece, ha conquistato il “Premio Panathlon Club Catania” per aver vinto la 2×200. Il “Premio Mirabella” relativo alla 2×800 è stato, infine, assegnato all’Istituto Da Vinci”. La consegna dei premi ha poi lasciato il passo alla pregnante testimonianza del due volte olimpionico Piermaria Siciliano, che ha parlato alla platea della propria esperienza di atleta internazionale e del valore dello sport, con riguardo alle Olimpiadi, quale collante tra culture e popoli differenti. In chiusura, gli studenti dell’istituto “Rodari – Nosengo”, Anna Patania e Salvo Privitera, hanno emozionato i convenuti dando lettura di due componimenti poetici aventi come soggetto la lotta al razzismo, tematica portante dell’edizione del decennale di “Sport e Legalità”. Immancabile, in ultima battuta, la chiosa del Prof. Ignazio Russo (ideatore del progetto) che, dopo aver consegnato ai presenti delle uova di Pasqua donate dal Centro Nazionale e Provinciale “Libertas”, ha concluso la mattinata intonando con gli studenti un coro all’unisono al grido di “Noi di Sport e Legalità uniti contro il razzismo!”.

Mariella Mirabella – Ignazio Russo