Fondato l’8 luglio 1947, Il CUS Catania rappresenta il fulcro dell’attività sportiva dell’Ateneo catanese. Fin dall’inizio, ha promosso con successo la pratica, la diffusione e il potenziamento dell’educazione fisica, la promozione di tornei ricreativo-sportivi, nonché la pratica agonistica tra i giovani.

Il Cus Catania, presieduto agli albori dall’Avv. Reno Gentile, ha visto il succedersi di uomini importanti  e di grande valore morale quali Francesco Paola, Giuseppe Consoli, Giuseppe D’Amato, Candido Cannavò, Alessandro Pennisi, Santino Granata, Giuseppe Padalino, Emilio Giardina, Antonio Musumarra, Alessandro Attanasio, Giovanni Zingali, Giovanni Arcidiacono, Cesare D’Alessandro, Federico Serra, Lucio Di Mauro e Giovanni Sapienza, fino ad arrivare ai giorni nostri con la presidenza di Luca Di Mauro, che dirige il CUS da oltre 15 anni.

Ai suoi inizi il fulcro delle attività girava soprattutto attorno allo stadio Cibali, dove i praticanti di atletica leggera e rugby condividevano l’impianto con la squadra di calcio del Catania. A conferma delle difficoltà iniziali basta ricordare che gli atleti cussini della lotta erano costretti ad allenarsi nella buia palestra ricavata sotto la tribuna dello stesso stadio.

Pian piano, grazie all’interesse dei Rettori, che di volta in volta, hanno attribuito un innegabile ed insostituibile valore allo sport, venne individuata all’interno della Città Universitaria un’ampia zona da poter destinare all’impiantistica sportiva.

Intorno al 1990 vennero dunque realizzate tutte quelle opere che si pongono attualmente come supporto indispensabile allo sviluppo sportivo della città di Catania, degli atleti e degli studenti iscritti al Cus.

Nel 2017 si festeggiano i settant’anni dalla nascita del CUS Catania con l’organizzazione di una serie di eventi collaterali. I circa seimila universitari, che oggi praticano sport nelle strutture dell’Ateneo catanese, rappresentano il successo più significativo di quella filosofia sportiva rimasta immutata nel corso di questi anni.

In questi decenni, inoltre, gli atleti del CUS Catania hanno raggiunto la massima serie nell’atletica leggera, nella pallavolo, nella pallanuoto, nel tennis da tavolo, nel rugby, nella pallacanestro e nell’hockey (vincendo, tra l’altro, ben dodici scudetti).

Numerosi gli atleti che hanno portato in alto il nome del Centro Universitario Sportivo e della città conquistando medaglie alle Olimpiadi, ai Mondiali, agliEuropei e alle Universiadi. Tra questi successi, possiamo ricordare l’oro vinto dal compianto Angelo Arcidiacono alle Olimpiadi di Los Angeles 1984 nella disciplina della sciabola a squadre.

Attualmente affiliato a diciannove Federazioni Sportive Nazionali, il Cus Catania nel corso della sua storia ha organizzato manifestazioni di rilevanza nazionale ed internazionale; tra queste i Campionati Italiani Universitari del 1964,  del 2005 e del 2017 nonché le Universiadi del 1997.

In occasione di questi eventi, il Cus ha mostrato le grandi capacità organizzative dei suoi dirigenti ed ha posto in una splendida vetrina internazionale i suoi atleti.

Il CUS Catania è stato insignito dal Coni con la “Stella d’oro “ al merito sportivo, riconoscimento ricevuto nel 1998 in occasione del suo 50° anniversario.

Negli ultimi venti anni, il Cus si è posto al centro del panorama sportivo catanese, vantando un’impiantistica di grande livello e una dirigenza capace di portare al vertice lo sport cittadino.